1– La Maiolica del DucatoViaggio ad Urbania alla scoperta del manufatto più antico e prezioso del ducato, la maiolica. Visita alla città, al Museo Diocesano Leonardi dove si trova un’ampia collezione di ceramiche, per poi concludersi in una bottega di ceramicai, in cui sarà possibile osservare e apprezzare l’antica tecnica. (Durata 2 h)

2– Mondavio fra terra e mare: visita alla suggestiva Rocca di Mondavio, uno degli esempi più affascinanti delle rocche del ducato di Urbino e dell’architettura militare di Francesco di Giorgio Martini. (Durata 1h30/2h)

3– Le radici di Federico: visita alle città di Sant’Angelo in Vado e Mercatello sul Metauro antica dimora del giovane Federico, che qui divenne conte sposando Gentile Brancaleoni, prima di diventare conte di Urbino nel 1444. La visita si articolerà dapprima nella visita del Museo di Santa Maria Extra Muros in Sant’Angelo in Vado e della città, per poi spostarsi a Mercatello sul Metauro per visitare il Museo di San Francesco, che raccoglie opere antiche e di pregevole fattura. (Durata 3h)

4 – Il mistero di Paolo e Francesca

Visita al Borgo e la Rocca di Gradara alla scoperta della splendida rocca medioevale, in cui aleggia ancora vivissimo il ricordo dei due amanti narrato da Dante Alighieri nel V Canto dell’Inferno della Divina Commedia. Inoltre la Rocca è anche il monumento che più di ogni altro simboleggia la grandezza e lo splendore della dinastia dei Malatesta (Durata 2h).

5 – Eremo di Fonte Avellana e Pergola:

Visita all’eremo di Fonte Avellana, dove potrai riscoprire un luogo dove il tempo si è fermato e che ancora mantiene quel fascino e quella maestosità di antica memoria. Qui potrai intraprendere un viaggio interiore, alla scoperta delle radici di questo luogo, che ha protetto e difeso la cultura e l’uomo in epoche buie e difficili. Il percorso proseguirà poi a Pergola, dove sarà possibile oltre che visitare il centro storico, intraprendere la visita del Museo dei Bronzi Dorati, dove oltre a una vasta pinacoteca e una collezione di monete, sarà possibile ammirare i Bronzi: questi sono delle bellissime statue bronzee e sono un reperto unico. (Durata 3h)

6 – L’antica Fanum Fortunae e il primo segno del Divin Pittore: 

Visita alla città di Fano seguendo un percorso che vuole ripercorrere le traccie degli antichi romani, che qui stabilirono una cittadina fiorente. La visita si snoderà all’interno della città, dove è apprezzabile ancora l’antichissima struttura urbanistica romana e soprattutto il monumentale Arco trionfale di Augusto. La visita continuerà al Museo Malatestiano dove è presente una sezione del museo completamente dedicata a reperti antichi di origine romana, oltre a una splendida pinacoteca con lavori di Giovanni Santi, padre di Raffaello, Guercino e Guido Reni. La visita continuerà percorrendo la storia della città e, dopo una breve visita all’affascinante cattedrale romanica, la visita si concluderà nella chiesa di Santa Maria Nuova dove sono presenti due pregevolissime opere del Perugino, in cui ci fu anche l’intervento del giovane Raffaello che operava nella sua bottega. (Durata 3h).

7 – Alla scoperta della città di Pesaro:  

Visita guidata alla città di Pesaro, scoprendo itinerari e attrazioni inaspettate: dalla Casa Natale del compositore pesarese Gioacchino Rossini al Museo Civico con ceramiche meravigliose e opere pittoriche di altissimo valore di Bellini, Guido Reni, Barocci ed altri; dallo splendido Palazzo Ducale finemente decorato dai migliori artisti dell’epoca agli enigmatici mosaici bizantini della cattedrale (Durata 2/3h).

8 – Sassocorvaro, tra alchimia e mistero: 

Visita alla cittadina di Sassocorvaro situata su una sporgenza rocciosa nell’alta valle del fiume Foglia: da qui si potrà ammirare un paesaggio mozzafiato che guarda verso l’appennino marchigiano. Nel Borgo caratteristico sarà possibile visitare l’enigmatica e misteriosa rocca, costruita per volere dell’alchimista Ottaviano Ubaldini, braccio destro di Federico da Montefeltro. La Rocca dalla particolare conformazione a forma di testuggine, è un esempio molto innovativo e particolare di architettura militare e ospita al suo interno pregevoli opere d’arte e soprattutto un teatrino dell’800 perfettamente conservato. (Durata 2h)

9 – Forum Sempronii e la Gola del Furlo: L’itinerario inizia con la visita alla suggestiva cittadina di Fossombrone, partendo dal corso principale sul quale si affacciano la cattedrale e la bellissima chiesa barocca di San Filippo, uno dei più pregevoli e rari esempi di questo stile nella zona. La visita proseguirà salendo nella parte alta della città dove sorge la Corte Alta, antico palazzo rinascimentale e residenza dei signori della città. Da questo si gode di una splendida  vista sulla città e sulla sottostante vallata del fiume Metauro. Inoltre il palazzo ospita il Museo Archeologico con tantissimi reperti e splendidi mosaici provenienti prevalentemente dall’antica città romana Forum Sempronii. La visita prosegue poi con la visita alla splendida Quadreria Cesarini che espone le opere più importanti del pittore del ‘900 Anselmo Bucci. Lasciata la cittadina di Fossombrone l’itinerario si conclude nel meraviglioso scenario naturale del Parco Nazionale della Gola del Furlo, percorrendo in un breve percorso a piedi la Gola dove rimane ancora la galleria scavata dai romani nel 22 a.c. per permettere il passaggio della Via Flaminia (Durata 3h).