Speciale Didattica e Scuole

Grazie agli anni di esperienza sul campo e anche all’abilitazione all’insegnamento conseguita presso l’università di Modena e Reggio Emilia, è possibile accordare e definire anche itinerari che si focalizzino su aspetti o elementi specifici che il docente intende approfondire. Ai ragazzi può quindi essere offerta non solo una visita guidata, ma anche una vera e propria esperienza di apprendimento. Gli itinerari didattici possono quindi coinvolgere tutte le realtà della Provincia, non solo Urbino, ma anche tutti i luoghi di interesse del nostro territorio.

Qui di seguito alcune proposte, ma è comunque possibile creare itinerari “su misura”, in seguito alla richiesta del docente:

1 – Urbino e il Rinascimento: Questo itinerario va a focalizzarsi su aspetti specifici del periodo rinascimentale, partendo da elementi architettonici e decorativi di Palazzo Ducale che saranno quindi elementi di partenza per un approfondimento delle varie tematiche del Rinascimento Italiano.

2 – Il Manierismo e Barocci: Attraverso l’analisi di alcune opere di questo artista presenti a Urbino in Cattedrale, presso la Chiesa di San Francesco e a Palazzo Ducale, sarà possibile affrontare la tematica del Manierismo Italiano e in seguito di quello chiamato Manierismo Metaurense.

3 – La tecnica dell’affresco e  il Gotico Internazionale: Attraverso l’analisi dei complessi affreschi presenti all’Oratorio di San Giovanni di Urbino, sarà possibile entrare nel mondo del Gotico Internazionale e di tutto quello che concerne questo stile. In un secondo momento si potrà approfondire e trattare la tematica dell’affresco e capire insieme ai ragazzi i vari passaggi di questa complessa tecnica artistica.

4 – Alla scoperta dell’antichità: Partendo dallo splendido scenario del Parco Naturale della Gola del Furlo, sarà possibile iniziare questo itinerario dalla galleria di epoca romana e così introdurre questo particolare periodo storico, per poi approfondire la tematica visitando il Museo Archeologico Vernarecci di Fossombrone, nel quale sono stati convogliati i numerosi reperti provenienti dall’area archeologica dell’antica Forum Sempronii. Questa visita didattica potrà quindi portare a capire questo complesso periodo storico, attraverso l’osservazione di vari manufatti, che testimoniano la vita e gli usi di quel tempo.

5 – L’arte della ceramica: Questa visita didattica può svilupparsi in due diverse località: nella cittadina di Pesaro e in particolare nel Museo Civico dov’è presente una collezione di preziosissime ceramiche prodotte dalle numerose botteghe d’arte che in passato animavano la città. La seconda località è Urbania, dove dapprima si possono osservare le collezioni di ceramiche del Museo Diocesano Leonardi o del Museo Civico, e in un secondo momento si può passare a una fase laboratoriale nella quale i ragazzi potranno direttamente provare la tecnica in laboratorio, guidati da esperti maestri.

6 – Alla scoperta dell’architettura militare Medioevale: Questa tematica può essere sviluppata in diversi siti  del territorio. Ad esempio presso la Rocca di Gradara, dove oltre alle vicende della famiglia Malatesta, si potrà osservare il complesso apparato difensivo militare, di cui la Rocca è il simbolo principale.

Altri siti nei quali si può fare un percorso simile sono le rocche di Mondavio o Sassocorvaro, interessanti esempi del genio di Francesco di Giorgio Martini, illustre architetto senese che riammodernò tutto il sistema delle fortificazioni del ducato.